E la flomide si fece guardiana

1377525_757996224344737_7756559187997929016_n

Come pianta da luogo sacro

Ha preparato le sue lampade

Votive

Alla memoria del miele

Che fu.

Lei testimone vive ancora

E innalza le sue coppe

Ormai disseccate

Segno devozionale

A una civiltà smarrita

Nascosta fra una pietra e l’altra

Del santuario

Alla civiltà contadina.

Wilma Vedruccio

Dicembre 2016-01-09

Questa voce è stata pubblicata in Pensieri in volo. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *