Archivi del mese: agosto 2015

Taranta nera e lu rusciu te lu mare

Fin dalla prima nota dal profondo sale qualcosa che era sedimentata chissà dove e gorgoglia attraverso le voci che si alternano nel canto. Ma non è tanto il canto e la sua storia, che pure è inciso dentro con questa … Continua a leggere

Pubblicato in Pensieri in volo | Lascia un commento

RODA MIRISTICA’

Dare un nome a una rosa… che scommessa oziosa ! Subito si pensa a una donna e allora ecco “ la Signura” . Carla, Marlene, Dea, Regina… Oppure è il colore che ti ispira ed abbiamo “Semplicemente Orange”, El Narangja, … Continua a leggere

Pubblicato in Pensieri in volo | Lascia un commento

Fu da questo punto che vide il mare la prima volta il pastorello

Foto di Claire Carlotti Fu da questo punto che vide il mare la prima volta il pastorello. Era svezzato da poco, non il più piccolo dei fratelli ma sveglio, sgambettava dietro il gregge con cipiglio, dava un bell’aiuto  nel condurre … Continua a leggere

Pubblicato in Pensieri in volo | Lascia un commento

I panni stesi in terrazza

Da Facebook dove è stata scritta in diretta e pubblicata “a puntate” I panni che si agitano sulle terrazze… sono vivi di vita loro, raccontano le storie a cui hanno involontariamente partecipato, chi con più vivacità chi meno. I pedulini … Continua a leggere

Pubblicato in Pensieri in volo | Lascia un commento

I jeans di Americo

Americo  porta i jeans da sempre, fin da quando era giovinotto. Li preferisce ad altri indumenti anche ora che giovane non lo è più. Era cresciuto ascoltando Papetti e il suo sassofono, ma questo non centra. L’America l’aveva vista solo … Continua a leggere

Pubblicato in Pensieri in volo | Lascia un commento

Le zinie nell’orto (dedicato a mio Padre Pippi Vedruccio)

Da un anno all’altro i fiori secchi, diventati scuri, venivano conservati, coscienziosamente,  “sullu  finesciu” dove c’era un microclima secco che non li faceva ammuffire e dove si rifugiava il gatto di turno per stare in santa pace o per dar … Continua a leggere

Pubblicato in Pensieri in volo | Lascia un commento

L’odore del basilico nel sugo

  Andava di casa in casa nel paese, portato dal suo lavoro, nelle ore del mattino. L’odore del basilico nel sugo gli era familiare, aveva ormai le narici pronte a ogni sottigliezza, a ogni variante di cottura. Nella casa della … Continua a leggere

Pubblicato in Pensieri in volo | 1 commento